Lavori in corso in casa Olimpia: si chiude la prima decade di preparazione

Condividi!

La prime due settimane di lavoro intenso al Pala Agnelli e presso la palestra Sportpiù Club Baioni per il team Olimpia si sono concluse oggi.

Il lavoro è cominciato già da giovedì scorso con i primi test di Bia, l’esame che esegue stime di Massa Magra e Massa Grassa secondo il reale stato di idratazione dei tessuti al momento dell’analisi, “Importantissimo” sostiene la nutrizionista Gambaper la programmazione corretta degli allenamenti e le valutazioni del metabolismo basale e del dispendio energetico, parametri che influenzano le prestazioni fisiche soprattutto lo stato di idratazione dei ragazzi e la composizione corporea. Gli atleti di Olimpia si sono tenuti in allenamento durante l’estate e la loro condizione di partenza si può dire sia mediamente buona”

L’aiuto e supporto di Grigorius Barkonikos, preparatore atletico della nazionale femminile di beach volley, è stato fondamentale. 

Il ds Vito Insalata si ritiene soddisfatto dell’incipit di stagione: “Vedo i ragazzi con tanta volontà di applicarsi e determinazione; l’ambiente è ancora in divenire ma la serietà e concentrazione sono altissime, il gruppo è grintoso e nessuno si tira indietro di fronte al lavoro proposto che in questi giorni è molto duro e serrato.”

Il tecnico Spanakis: “Questo primi 10 giorni sono stati molto produttivi. I primi tre li abbiamo dedicati a test e valutazioni di diverso tipo. I nostri preparatori Benis e Gibellini, insieme alla fisioterapista Avallone, al doc Mura e alla collaborazione di Greg Barkonikos, mio fidato collaboratore che ci tengo a ringraziare, hanno raccolto dati fondamentali per sviluppare il miglior percorso possibile, a livello di squadra ma soprattutto individuale. Il lavoro procede, dando la priorità al lavoro fisico; tanto volume e lavori sempre più impegnativi. Abbiamo iniziato ovviamente anche il lavoro con la palla e qui stiamo insistendo molto su lavori di tecnica individuale; pochi salti e molta attenzione al gesto tecnico. Settimana prossima inseriremo i primi lavori globali e inizieremo a parlare di sistemi di gioco ma continuando a dare la priorità al lavoro fisico. Questo è un momento importante anche per provare a conoscersi; ci sono tanti nuovi innesti tra giocatori e staff e ogni ora che passiamo insieme rappresenta per noi un’opportunità. I ragazzi sembra abbiano una buona attitudine al lavoro e questa ovviamente è una cosa fondamentale se si vuole fare qualcosa di importante.

Le impressioni del palleggiatore Nicola Zonta riguardo l’impatto con il nuovo Mikasa V200W:”Dopo aver effettuato i test alla fine della scorsa settimana, questa settimana é iniziato il vero e proprio lavoro duro; ci stiamo iniziando a conoscere come gruppo e piano piano verrà creandosi la squadra. Il lavoro in palestra pesi é stato molto intenso e non da meno quello con la palla alla quale ci stiamo abituando anche se non é molto differente dalla precedente. Anche nella prossima settimana continueremo con questo tipo di allenamenti intensificando il ritmo al palazzetto per arrivare al piú presto in forma per affrontare il campionato. Quindi continueremo a lavorare sodo sia in palestra che con la palla.”

Lo schiacciatore veterano Nicola Tiozzo si è calato già nel pieno della concentrazione: “Il lavoro è bello tosto, ma ben coordinato come l’anno scorso, stiamo facendo tanto con pesi, piscina e cardio, e abbiamo ripreso con il pallone ripartendo un po’ dai fondamentali quindi alla grande, la prossima settimana ricominciamo a saltare, tra l’altro l’ambiente è molto competitivo e secondo me come gruppo di lavoro sarà ottimo e molto stimolante. Poi nella squadra sono tutti bravi ragazzi come l’anno scorso quindi non si sta male in palestra. Ci stiamo un po’ sistemando con la casa e sono convinto che nascerà un bel team.”

Si esprime con entusiasmo anche il libero Alessandro Saturnino: “Le prime due settimane di lavoro sono state molto stimolanti da tutti i punti di vista. Mi aspettavo una società organizzata e seria con degli obbiettivi molto chiari, e queste aspettative sono state superate da subito con grande professionalità da tutto lo staff e le persone che ci hanno seguito in ogni ora di lavoro. Tutti i miei compagni di squadra hanno già dimostrato tanta voglia di far bene e attenzione ai dettagli, caratteristiche che insieme a una buona coesione di gruppo, sono sicuro che saranno per noi un’arma fondamentale per essere competitivi. Il mio coinquilino non poteva che essere il mio collega! Pasquale Fusco è un ragazzo eccezionale sia fuori che dentro il campo da gioco, con una già grande esperienza nonostante la sua età e tanta tanta grinta. Ci conoscevamo già da avversari, e sono sicuro che lavorando insieme e condividendo l’ottima convivenza ci affiateremo ancora di più, permettendoci di difendere al meglio i colori di questa squadra.”

In programma sono previsti alcuni allenamenti congiunti che verranno confermati nei prossimi giorni, occasione in cui squadra e team tecnico potranno tirare le somme alla fine del percorso di preparazione che sta proseguendo al meglio con professionalità e collaborazione da parte di tutti.

Linda Stevanato- Ufficio Stampa Olimpia Bergamo

 

Seguici su