Atto di forza per l’Olimpia in Semifinale: al Parini per Gara 2

Lunedì sera i ragazzi di coach Spanakis sono chiamati a chiudere i giochi di questo turno difficile. Si troveranno ad affrontare Gara 2 di semifinale Play Off Promozione in trasferta contro l’agguerita Cantù e in caso di vittoria l’approdo alla storia, andando a toccare là dove nessuno prima era riuscito ad andare da quando l’Olimpia è giunta in questa serie A2. Per riuscirci però, dovranno compiere una vera impresa, considerando che l’avversario ha venduto cara la pelle in Gara 1, con le belle prestazioni dell’opposto Santangelo (21 punti in gara 1) e dei centrali che sono riusciti a far traballare Bergamo per l’intera durata del match, e hanno tutte le intenzioni di ribaltare il risultato, con un Parini da tutto esaurito, un palasport in cui i padroni di casa hanno fatto cadere molte Big, e sono decisi a ripetersi.

La prova di forza che devono affrontare i giovani bergamaschi avrà base sulla voglia di vincere e il desiderio di superarsi, come già detto dall’mvp Shavrak, che di esperienza in play off ne ha, e ha già dimostrato di non voler mollare per nessun motivo in Gara 1. Servirà la miglior prestazione individuale di tutti e la massima concentrazione sul match per mettere a punto una Prestazione maiuscola di squadra, perchè in gioco sono rimaste le migliori 4 della serie A2 ed è arrivato il momento di andare a prendere quello per cui in tutto l’anno l’Olimpia ha lottato, passando da sacrifici, gioie e dolori. Al sestetto di Spanakis dunque il compito di superare i propri limiti anche quando tutto sembrerà doppiamente difficile, per l’obiettivo del raggiungimento della finalissima senza strascichi, con un’eventuale gara 3 che avrebbe luogo il 25 aprile alle 15 a Bergamo.

Si esprime coach Spanakis, determinante nel saper tenere in gioco i suoi giovani in gara 1, e allo stesso tempo nel saperli tenere concentrati e con i piedi per terra:

Gara 1 è stata una battaglia, esattamente come me la ero immaginata. Sapevamo che Cantù stesse giocando bene e ha messo in campo grande carattere…forse a tratti andando anche un po’ oltre. Se qualcuno avesse dubbi questa è una sfida difficilissima e per vincere sul loro campo servirà una partita di spessore. Loro spingeranno ancora molto al servizio e noi dovremo essere bravi a tenere botta senza innervosirci, pensando solo a quello che dobbiamo fare. Determinazione e lucidità, queste possono essere le chiavi per giocarci al meglio questa gara 2, d’altronde la posta in palio è alta ed è normale che se vogliamo portare Bergamo in finale è necessario giocare con grande personalità.”

In accordo tra le due società Olimpia Bergamo e Pool Libertas Cantù c’è un numero limitato di biglietti ridotti ancora a disposizione,per chi volesse venire è necessario inviare una mail quanto prima a:
[email protected]

Fischio d’inizio alle ore 18

Arbitri dell’incontro: Palumbo Christian Sessolo Marina

Linda Stevanato-Ufficio stampa Olimpia Bergamo

Condividi!

Seguici su