A Reggio Emilia con gli occhi della tigre: in palio la Semifinale

Domani alle 20.30 al Pala Bigi di Reggio Emilia gli oroblù sono attesi per Gara 2 dei quarti di finale Play Off Promozione Credem Banca; avanti 1-0 nella serie, i ragazzi di Spanakis stanno lavorando per affinare le dinamiche di squadra e per smussare gli eventuali angoli spinosi visti in gara 1. La compattezza del gruppo e volontà di proseguire verso il secondo step-la semifinale, eventualmente in essere da giovedì 18 aprile contro Cantù o Mondovì, si è vista da tante cose domenica: dai recuperi formidabili di Cargioli ed Erati, insieme Innocenti, che si sono quasi “schiantati” contro i led del Pala Agnelli per tenere vivo il pallone, dalla caparbietà delle scelte di gioco per nulla scontate di capitan Garnica, alla potenza sprigionata dai colpi di Tiozzo e Shavrak, per finire con i colpi spregiudicati di Romanò che ha fatto il bello e cattivo tempo al Pala Agnelli. Le insidie si nascondono però dietro i dettagli che sembrano più insignificanti: Fabroni e compagni sono sempre rimasti in partita tenendo col fiato sospeso fino all’ultimo punto portando il terzo set ai vantaggi, in un equilibrio veramente precario, con un Bellei che non si è risparmiato pur non riuscendo a raggiungere Romanò nella prestazione brillante, che ha messo a terra 18 palloni punto. Il palazzetto, definito pericoloso dagli stessi Cargioli e Tiozzo che ci hanno giocato nelle scorse stagioni, potrebbe a sua volta creare problemi, insieme alla tifoseria giallorossa, che si è rivelata spesso molto calda e protagonista. Giocando in casa la Conad potrebbe rivelarsi una squadra del tutto diversa, con le proprie sicurezze, i riferimenti del campo e la forza che l’ha contraddistinta fino ad oggi guadagnandosi il posto nei play off; serve dunque la massima concentrazione e la stessa voglia ed entusiasmo di buttarsi su tutti i palloni per mantenere il gioco ad alto livello per i ragazzi di Spanakis.

In casa hanno praticamente sempre vinto” ricorda il tecnico bergamasco, non lasciandosi andare a troppa euforia dopo la vittoria di Gara 1 ” e questo è un dato importante che parla da sè: la partita sarà dura, dobbiamo interpretarla con la stessa cattiveria di gara 1, sapendo e aspettandoci i momenti di difficoltà, dovremo saperli gestire quando arriveranno.

Le parole dello schiacciatore Nicola Tiozzo alla vigilia di gara 2 :“Noi ci sentiamo bene sicuramente la partita di domenica ci ha riportato tanto morale, siamo coscienti che dobbiamo essere ancora più precisi nella nostra metà campo  rispetto all’andata perché il Palabigi è uno dei campi più difficili del campionato e Reggio in casa ha perso veramente pochissime partite, sicuramente si alzerà il loro livello al servizio e del loro entusiasmo, sarà una partita difficilissima quindi non dobbiamo assolutamente perdere la concentrazione, essere aggressivi e rimanere uniti nei momenti di difficoltà come abbiamo fatto fino ad ora nelle partite importanti”

Il fischio d’inizio sarà alle 20.30, arbitri dell’incontro Brancati Rocco Oranelli Alessandro.

L’eventuale bella, Gara 3 dei quarti di finale si giocherà domenica alle 18 al Pala Agnelli. Parte della tifoseria orobica si muoverà domani per seguire il team al Pala Bigi, nella speranza di riuscire a far sentire il calore amico di “casa” anche in terra emiliana.

Linda Stevanato-Ufficio stampa Olimpia Bergamo

Condividi!

Seguici su