Schiaffo piemontese: Olimpia sconfitta a Cuneo

Un’Olimpia che appare senza mordente nei momenti che contano questa sera,e che alza bandiera bianca di fronte ad una Banca Alpi Marittime Acqua San Bernardo Cuneo affamata e determinata, guidata da un Caio decisamente in giornata (21 punti per lui) coadiuvati da Mazzone e Galaverna sempre sul pezzo ed efficaci anche dai nove metri, causando non pochi problemi alla ricezione bergamasca che si trova in difficoltà sin dalle prime battute. Le note positive di questa serata sono le prestazioni di Cristofaletti e di Sette utilizzati da coach Spanakis correndo ai ripari, che hanno dimostrato la loro sfrontatezza di fronte a una squadra agguerrita come si era pronosticato; non sono bastate però ad allungare il match nemmeno quando l’Olimpia aveva firmato un sorpasso proprio con Cristofaletti nel terzo set, subendo il ritorno di Caio che aveva avuto un leggero calo in avvio, senza riuscire a finalizzare e chiudendo con un rotondo 3-0 per i padroni di casa. Smacco che non ci voleva in vista del match contro la capolista di domenica prossima e in vista dell’imminente avvio dei play off che necessiterebbero della massima attenzione e un atteggiamento senz’altro diverso rispetto a quanto visto oggi nei momenti più delicati del match.

Starting six Olimpia: Garnica -Romanò in diagonale, Erati-Cioffi al centro, Shavrak-Tiozzo in posto 4, Innocenti Libero

Starting six Cuneo Cortellazzi- Caio in diagonale, Galaverna- Mazzone in banda, Alborghetti-Dutto al centro, Prandi Libero

Il primo set parte all’insegna dei problemi in ricezione per i bergamaschi,che però si aggiustano e accorciano il break portandosi in parità con un ace di Erati 7-7, poi sorpassa con un gran muro di Cioffi 8-9,ma subisce un altro sorpasso di Cuneo con Caio 10-9, e dopo un altro errore in ricezione su battuta di Galaverna coach Spanakis chiama il primo time out su 12-10. Al rientro una serie di errori in attacco dei bergamaschi allungano il break cuneese 16-12. Grandi difese in questo frangente di entrambe le squadre e il gap si accorcia 19-16. Galaverna dai 9 metri dà problemi e porta 21-16. Romanò porta a 22-18, poi Shavrak accorcia ancora 22-19. Non bastano gli ultimi attacchi di Romanò a tenere in vita l’Olimpia che cede a Cuneo il primo set con un buon attacco di Alborghetti 25-21.

Il secondo set parte ancora a favore di Cuneo ma poi Erati riesce a murare Caio scatenato fino ad ora si riporta in parità 5-5. Il set procede in parità finchè Alborghetti firma un break murando Shavrak 15-13. E’ sempre Caio che firma il ventesimo punto. Spanakis fa entrare Cristofaletti su Shavrak che si fa valere accorciando a 23-20, ma poi è lui stesso che commette un errore al servizio portando Cuneo a vincere il secondo set 25-20.

Nel terzo set viene confermato Cristofaletti su Shavrak e Sette su Tiozzo, e con questa soluzione l’Olimpia riesce a portarsi avanti 5-10, poi complice anche un leggero calo di Caio si porta 9-13. Il gap si accorcia con una buona prestazione di Galaverna e grazie alle difese del libero Prandi Cuneo si riporta in parità 16 pari. La parità viene ristabilita anche sul 22-22 quando l’Olimpia aveva messo la testa avanti, poi Mazzone fa ace, e Cristofaletti viene murato conducendo Cuneo a 24-22, infine Cristofaletti attacca out ed è 25-22 per Cuneo.

OLIMPIA BERGAMO: Erati 7, Tiozzo 1, Cristofaletti 7, Cioffi 5, Garnica 3, Shavrak 7, Romanò 11, Sette 4, Gritti, Libero Innocenti. N.E. Franzoni, Cargioli, Cogliati

 BAM ACQUA SAN BERNARDO CUNEO: Mazzone 12, Dutto 2, Galaverna 8, Cortellazzi 1, Caio 21, Alborghetti 7, libero Prandi, N.E. Menardo, Chiapello, Amouah, Picco, Testa, Armando

Arbitri: Usai Piera, Braico Marco

Photo: Ufficio stampa Cuneo

Linda Stevanato – Ufficio stampa Olimpia Bergamo

Condividi!

Seguici su