Olimpia Bergamo – Gioia del Colle

BUONA ANCHE LA SECONDA

Olimpia Bergamo vince anche al Pala Agnelli e convince di fronte al pluripremiato pubblico bergamasco: è stata consegnata infatti la targa Kirk Kilgour per il pubblico più corretto della stagione 2016-2017 dall’assessore allo sport Loredana Poli che si dice orgogliosa di aver ricevuto questo premio per la seconda volta, con un invito a ripetersi anche per la stagione in corso, al vicepresidente Negretti e a Daniela Musarra, sorella della compianta tifosa Giovanna Musarra.

Il premio è ambito dalla società bergamasca, come simbolo di una correttezza e sportività di un pubblico unito e complementare, fatto di giovani e di famiglie appassionate, da tifosi sportivi e non.

Ricordiamo infatti che Kirk Kilgour fu un atleta dalla volontà impressionante e dalla spiritualità molto elevata, capace di vivere lo sport in modo impeccabile ed appassionato anche dopo la caduta da un cavallo che gli causò una lesione al midollo spinale, con conseguente paralisi a tutti e quattro gli arti.

La serata comincia subito nel migliore dei modi dunque per Olimpia, che ha già scaldato il Pala Agnelli mettendo i ragazzi di coach Spanakis nella condizione ottimale per scendere in campo.

Il match comincia subito in modo brillante per Olimpia Bergamo con Romanò che fa subito suo il primo punto con un attacco e un ace, poi una pipe di Shavrak e gli attacchi di Tiozzo e Romanò portano Gioia del Colle al primo time out.

Al rientro è Cargioli che conferma con il 10-5 e Bergamo se ne va con un altro ace di Tiozzo. All’ennesimo errore di Gioia del Colle coach Passaro chiama il secondo time out.

Un attacco di Prolingheuer tiene vivo Gioia del Colle che accorcia a 12-16 e coach Spanakis si mette ai ripari chiamando il primo time out.

Alla ripresa è Tiozzo che toglie le castagne dal fuoco,insieme a Shavrak che effettua un’altra delle sue pipe. Un altro attacco da posto 4 di Romanò porta a 20-14. Tiozzo firma il 23-16. Erati porta a 24, poi chiude ancora Tiozzo 25-18.

Nel secondo set la partenza è con un testa a testa:7-8 per Olimpia con attacco di Cargioli, lo segue con un altro muro Shavrak. Ma Gioia del Colle accorcia e sorpassa con un buon Prolingheuer che costringe coach Spanakis al time out.

Al rientro Shavrak spara out, ma ci pensa Romanò a riportare Olimpia in vantaggio e siamo sul 17-14.

Radziuk tiene in vita accorciando a 19-16. A 21-17 è Erati che finalizza, e ancora con un muro di Erati e Cioffi subentrato a Garnica per alzare la barriera Olimpia va al 23-19

L’errore in battuta di Prolingheuer regala ai bergamaschi il 24. Dopo un errore in ricezione di Tiozzo Spanakis chiama un altro time out, ma alla ripresa chiude Romanò.

Il terzo set parte senza problemi 8-5 ,time out per Gioia del Colle sul 12-8

Romanò conduce sempre il timone portando al 14° punto, Gioia raggiunge costringendo Spanakis al time out. Gioia sorpassa di due punti per la prima volta nel match: 17-15

Sul 18-17 Prolingheuer sferra un gran colpo in lungolinea dal suo repertorio di opposto e porta a 19.

In un batter d’occhio Gioia del colle raggiunge il 22° punto lasciando Bergamo a 19. Arriva un errore di Sette, poi Tiozzo spara out, e si allunga al quarto set.

Nel quarto parziale Romanò porta ancora a condurre 8-11,ma Gioia non ci sta e raggiunge sul 12 pari, un muro di Tiozzo consente un break che porta a 14-12, lo mantiene e raddoppia fino a 14-18. Sideri tiene in vita con due attacchi, per poi sbagliare la battuta, che regala a Olimpia il 22. Tiozzo in fase finale si conferma firmando il 23-20. Altro errore di Gioia del Colle, ed è ancora Romanò a chiudere il 25° e ultimo punto del match.

Il miglior giocatore del match è stato ancora Yuri Romanò, che si conferma con i suoi 20 punti fatti in tutto il match. Buona anche la prestazione dei centrali e di Tiozzo, che chiude molti palloni importanti in finale di set.

“Il risultato di stasera è un’importante conferma contro una squadra forte,” commenta il ds Insalata “ancora da migliorare la battuta, ma siamo sulla strada giusta”

 

Olimpia Bergamo-Gioia del Colle 3-1 (25-18, 25-22, 19-25, 25-22)

Olimpia Bergamo: Erati 12, Cargioli 12, Tiozzo 12, Franzoni 1, Garnica 2, Shavrak 8, Sette 1, Romanò 20. N.e Marzorati, Cogliati Libero: Innocenti

Gioia del Colle: Radziuk 13, Sideri 11, Prolingheuer 16, Kindgard 1, Catena 3, Sighinolfi 7. Libero: Frigo N.e. Marcovecchio, Scrollavezza, Zauli, Marchetti

Ace fatti da Olimpia Bergamo: 5 Muri punto: 8 Errori in battuta: 24

Condividi!

Seguici su